Circolarità e apertura

Eppure di cose nel mondo scientifico ne sono avvenute. Ormai non si pensa più che le chiavi per risolvere con certezza ogni problema siano le leggi deterministiche quindi la linearità o le leggi di causa-effetto; a tutti è chiaro di far parte di un oggetto reale ben più vasto, fatto di eventi e fenomeni non tutti intelligibili il cui…

Read more →

Riflessioni e consapevolezze

Steve Hall, 54enne di Bolton è stato ricoverato per cinque settimane in un centro di salute mentale perche’ ritenuto affetto da patologia psichiatrica. Non riusciva ad esprimersi a causa di un ictus che pero’ nessuno fu in grado di diagnosticare. Al suo ritorno a casa, si è pagato una logopedista che gli ha svelato l’arcano. AFASIA. E’ accaduto in…

Read more →

Rappresentazioni varie

L’articolo riporta il titolo IL GIOCO CHE FA BENE AGLI AFASICI. Come la pratica ludica può migliorare la patologia …si tratta di alcune modifiche elettriche apportate ai giocattoli che permettono ai bambini di poterli usare più facilmente e in modo intuitivo – spiegano gli insegnanti, Tomaso Zunino e Roberto Botto. Le prime realizzazione riguardano una mini lavatrice giocattolo, attualmente…

Read more →

Sul concetto di “Dipendenza”

I am a dependent person. I eat food whose final preparation I handle myself, but which has come to me across roads laid and maintained by other people from stores staffed by other people — and even those people didn’t grow or raise or harvest or slaughter any of it. I wear clothes made by other people from cloth…

Read more →

Sul concetto di "Dipendenza"

I am a dependent person. I eat food whose final preparation I handle myself, but which has come to me across roads laid and maintained by other people from stores staffed by other people — and even those people didn’t grow or raise or harvest or slaughter any of it. I wear clothes made by other people from cloth…

Read more →

Afasia ai margini

In Malaysia, 40,000 persone ogni anno vengono colpite da un ictus. I programmi riabilitativi disponibili sono focalizzati sugli aspetti motori mentre poco viene offerto in relazione al disturbo afasico. Si calcola che circa il 30% dei soggetti colpiti usufuisce di un qualche intervento riabilitativo ma non si tratta quasi mai di persone che vivono nelle zone rurali del paese….

Read more →

Online il Manuale del Familiare

Se state fronteggiando una situazione in cui il vostro familiare è stato colpito da un ictus, è molto importante capire che nella maggior parte dei casi nessuno (neppure il medico con la più grande esperienza) può realmente prevedere quanto tempo ci vorrà per recuperare dall’ictus. Non importa cosa vi è stato detto, il recupero dall’ictus è veramente imprevedibile e…

Read more →

Quanti scafandri nei reparti di neurologia?

…li ascoltavo mentre dicevano che non capivo nulla… Molte persone con afasia ci raccontano degli incredibili (colpevoli e dolorosi) strafalcioni di cui sono stati vittima in reparto da parte di medici (o persino logopedisti) che di fronte a loro dichiaravano sconsolatamente ai parenti che il paziente in questione “purtroppo non era in grado di capire nulla” mentre questi in…

Read more →

Considerazioni sulla fase acuta

E’ FONDAMENTALE che anche durante la fase acuta il/la paziente colpito/a da ictus sia circondato/a da operatori che conoscono bene i disturbi di linguaggio e comunicazione da cui è affetto/a e che sappiano almeno in linea generale come gestire il rapporto con lui/lei senza perdere di qualità nella loro prassi clinica e cosa consigliare ai parenti che pure nelle…

Read more →

The Swedish speech interpretation service

Until recently, people with complex communication needs have had no access to professional interpreters. The Swedish Speech Interpretation Service (SSIS) is attempting to address this problem. This qualitative study reports on how 12 persons with aphasia experienced the services of a professional interpreter from the SSIS. The results are presented in two themes: (a) The purpose of using an…

Read more →