Secondo il sito FlintRehab sono pochi i consigli da seguire per evitare il burnout dei familiari che supportano una persona con esiti da ictus (il burn out è ciò che accade quando lo stress e la pressione cominciano ad avere effetti anche sulla salute fisica ed emotiva della persona)

  • Non aver paura di chiedere aiuto. Ammettiamolo, a volte chiedere aiuto è difficile. Ci sentiamo imbarazzati, colpevoli, ed evitiamo di chiedere. Sappiamo che dovremmo farlo, ma qualcosa ci trattiene. Se capita anche a te ricorda questo: chiedere aiuto è salutare per entrambe le parti!  Se non cerchi di condividere con qualcuno le cose da fare, se non impari in fretta a delegare  di il tuo enorme carico di lavoro, ti esaurirai  e allora tu e il tuo familiare ne pagherete le conseguenze! Fallo per il bene di entrambe le parti ed esprimi i tuoi bisogni a familiari e amici, anche se non sei sicuro di come risponderanno alla tua richiesta
  • Crea una rete di supporto,  un elenco di persone su cui puoi contare nella necessità. Sapere che puoi chiamare queste persone in qualsiasi momento ti aiuterà a rilassare la tua mente e a ridurre il tuo livello di stress. È inoltre possibile iniziare a risparmiare tempo e denaro delegando piccole attività . Ad esempio, se tua sorella va al supermercato ad un certo punto della settimana, falla prendere la spesa di cui hai bisogno invece di fare il viaggio tu da solo/a. Una volta che ti senti a tuo agio nel chiedere aiuto, crea un elenco delle persone che rispondono favorevolmente alle tue esigenze in modo che tu possa continuare a usare il loro aiuto.
  • Condividi il carico di lavoro tra amici e familiari. Il lavoro di squadra allevia lo stress. Ti ritrovi a fare quasi tutto il lavoro da solo?  Questo in realtà accade spesso ma non va bene. Ricordati che tutti abbiamo delle responsabilità, anche gli altri tuoi familiari
  • Non sentirti colpevole per aver dedicato del tempo a te stesso/a. Ti ricordi l’ultima volta che sei uscito/a e hai visto i tuoi amici? O meglio ancora, riesci a farlo senza sentirti in colpa? È difficile permettere a se stessi di fare qualcosa  quando ti senti completamente responsabile di un altro essere umano. Tuttavia, questa sensazione è esattamente ciò che ti porterà all’esaurimento. Renditi conto che fare pause fa bene alla tua salute emotiva, e sarai in grado di dare una cura migliore se prendi un pò di tempo per te. Quindi esci! Divertiti! O fai quello che vuoi, ma sentiti innocente perché lo stai facendo per il bene di tutti
  • Non trascurare l’esercizio fisico come strumento di benessere. La maggior parte dei familiari pensano di non avere tempo, a causa dei sensi di colpa  autodistruttivi. Non lasciare che la tua determinazione a prenderti cura di un’altra persona ti permetta di trascurare la tua salute! Ciò può portare a cattiva salute e a una quantità eccessiva di stress – che potrebbe portare ad ammalarsi! L’esercizio inoltre è un ottimo antistress perché rilascia endorfine , l’ormone del benessere! Ti aiuterà a svuotare la testa e ti permetterà di dormire bene la notte – la formula perfetta per un familiare utile ed efficace!
  • Scrivi un diario della gratitudine! Sembra folle ma scrivere le cose di cui essere grati  ogni mattina può seriamente aiutarti a ridurre il burnout.Allenando il tuo cervello a trovare le cose per cui essere grato/a, inizierai la tua giornata con gratitudine invece di risentimento. Poiché la neuroplasticità non è importante solo per i pazienti colpiti da ictus, è utile per tutti. E più pratichi la ricerca della gratitudine, più ti sentirai meglio!

Tutto ciò non significa che la strada sarà facile. Hai una responsabilità e un carico di lavoro che molte persone non riescono a capire. Questo può causarti tutta una serie di problemi. Ed è per questo che è così importante condividere il carico di lavoro quando è possibile e prendersi del tempo per occuparsi di se stessi.

Sappiamo quanto la vita possa essere impegnativa, quindi speriamo che tu possa prenderti  un momento per apprezzare te stesso per l’impatto positivo che stai facendo nella vita di qualcuno.

Sei incredibile! Non dimenticarlo